I suoni del ceppo e le sue radici

Il legno sembra essere il materiale che la natura ha donato all’uomo per costruire degli strumenti, in modo particolare degli strumenti musicali.

Ceppo microfonato con le radici di filo installate.

Come direbbero i liutai il legno “suona”, infatti funge da corpo risonante per amplificare le vibrazioni piu’ deboli di corde, pelli, ance. Certamente l’uomo, dando la giusta forma geometrica ad assi di legno, ponticelli, manici, casse armoniche, ha ottenuto il meglio da questa materia prima che altrimenti non avrebbe svolto la sua funzione nel migliore dei modi.

Con la performance sul ceppo sonoro il legno appare nella sua forma piu’ grezza, appena tagliato, ma non per questo incapace di esprimersi. Il suo corpo riesce a ricevere le deboli vibrazioni trasmesse dalle radici di filo rosso che grazie a un microfono vengono trasformate in suono.

Microfoni piezoelettrici o a contatto.

Questo suono è grezzo come è grezzo il legno che l’ha prodotto.

Esattamente in questo punto l’intervento elettronico/digitale plasma la materia prima sonora e la trasforma come se attraversasse una cassa armonica fatta di uni e zeri.

Pach MaxMsp

Realizzazione tecnica del progetto ed esecuzione: Kemp
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: